La Psicantria

A volte capitano serate che non sai definire, e la prossima è una di queste. Questa mia indecisione è causata dalla bravura e dalla sensibilità degli artisti nell’affrontare tematiche di un certo rilievo con ironia, senza comunque scadere nel superficiale. Il progetto Psicantria (Psicopatologia cantata) nasce dalla collaborazione tra Gaspare Palmieri (psichiatra e cantautore) e Cristian Grassilli (psicoterapeuta e cantautore) e ha la finalità di far conoscere i disturbi psichici e lo “psicomondo” attraverso la canzone.

Sono già stati ospiti del Barone Rosso nella cornice del giardino estivo  (per la presentazione del loro libro) solo pochi mesi fa ma è stato deciso di riproporli per il bel segno che hanno lasciato e per permettere, anche a chi non ne ha beneficiato la volta scorsa, di un momento di analisi, pardon, buona musica.
Differentemente dalle altre volte in cui mi sono limitato a presentarvi il gruppo con qualche parola ed una foto, in questa occasione preferisco fermarmi qui e lasciarvi questo medley da ascoltare e non mi resta altro da dire. Anzi no… a mercoledì sera.

Ecco qualche scatto della serata, che chiamare concerto sarebbe riduttivo. Diciamo una seduta psicoterapeuta di gruppo e cantata. Non aggiungo altro che ogni mia parola potrebbe di seguito essere analizzata, come il dubbio instillato nel pubblico sui bis a richiesta: “la richiesta di una canzone è un chiaro sintomo di correlazione con il disturbo trattato”.

Dal sound-check (cominciato “leggermente” in ritardo) cominciamo con le presentazioni:

  • I musicisti:

Cristian Grassilli (photo: Luca Marangon  © 2011)

Lollo, chitarre e banjo
(photo: Luca Marangon  © 2011)
Gaspare Palmieri
(photo: Luca Marangon  © 2011)

  • Il pubblico:
Il tavolo degli aficionados, in versione ridotta me sempre presenti
(photo: Luca Marangon  © 2011)

Comincia quindi il concerto, in leggero ritardo ma non con meno entusiasmo. La prima canzone, Psicantria, presenta il tema della serata ed i due cantautori. E poi via di disturbi, malattie e disagi psicoqualcosa raccontati e musicati egregiamente dai due cantautori: con ironia e leggerezza ma mai superficiali.

La Psicantria live @ Barone Rosso
(photo: Luca Marangon  © 2011)
La Psicantria live @ Barone Rosso
(photo: Luca Marangon  © 2011)
La Psicantria live @ Barone Rosso
(photo: Luca Marangon  © 2011)
La Psicantria live @ Barone Rosso
(photo: Luca Marangon  © 2011)

La Psicantria live @ Barone Rosso
(photo: Luca Marangon  © 2011)
La Psicantria live @ Barone Rosso
(photo: Luca Marangon  © 2011)
La Psicantria live @ Barone Rosso
(photo: Luca Marangon  © 2011)
La Psicantria live @ Barone Rosso
(photo: Luca Marangon  © 2011)
La Psicantria live @ Barone Rosso
(photo: Luca Marangon  © 2011)

Non tutte le canzoni fanno ridere e riflettere, alcune fanno riflettere e basta, ma lo fanno molto bene. “Mio fratello” e “‘l’ultima ninna nanna”. Canzoni forti, che arricchiscono ancor di più la serata.

La Psicantria live @ Barone Rosso
(photo: Luca Marangon  © 2011)
La Psicantria live @ Barone Rosso
(photo: Luca Marangon  © 2011)
La Psicantria live @ Barone Rosso
(photo: Luca Marangon  © 2011)

Concerto finto e possiamo dire che questa birra, e una pizza, se la sono proprio meritati. Tutti escono col sorriso per la serata divertente che, grazie all’ironia, ha sicuramente arricchito i presenti ma anche sensibilizzato su tematiche importanti.

La Psicantria live @ Barone Rosso
(photo: Luca Marangon  © 2011)

A presto!
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...