La voce del legno

“La forza evocativa del legno si esprime nel suono della chitarra,che tende al recupero di una identità musicale libera da confini di genere riportando i patria sentimenti di lontananza.
Due compagni di viaggio raccontano di sè,senza alcuna barriera,creando spazi espressivi nei quali i silenzi prendono forma e diventano incredibilmente,superando il primato del suono,una moltiplicazione di reazioni emotive.”
Ermanno Maria Signorelli è musicista nonchè uomo di grande spessore. Lo invitiamo con entusiasmo ogni qualvolta ce ne sia l’occasione, anche a grande richiesta del pubblico di fans che nel tempo si è formato nel nostro jazz-club. Più volte nostro ospite assieme agli amici Ares Tavolazzi  (contrabbasso) e Lele Barbieri (batteria), stavolta in duo con Francesco Tattara: si prospetta una serata magica!!!!

Ermanno Maria Signorelli (2011, photo: Luca Marangon)

Ha condotto i suoi studi al Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia, diplomandosi in chitarra classica e proseguendo successivamente nello studio della composizione.
Fin da giovanissimo ha un’intensa attività concertistica, sia come solista, sia in duetti, trii, orchestra. Vincitore di diversi premi nazionali e internazionali (“Gian Battista Ansaldi” 1976, “Mondovì” 1978, “Euro Musical” Recanati 1980), si perfeziona in chitarra classica con il M° Alirio Diaz, poi in chitarra jazz sotto la guida di Tomaso Lama, Ralph Towner e Mick Goodrick.
Suona nell’orchestra di Giancarlo Schiaffini (Atina jazz festival 1987), nell’orchestra di Bruno Tommaso (Clusone jazz), nella European Music Orchestra con la quale registra un CD per la “Soul Note”, con Kenny Wheeler, Aldo Romano, Claudio Fasoli.


Francesco Tattara
His career as a musician starts at an young age in the 70’s. He gets his first discographic productions in Milan (Claudio Fabi – PFM, Gianfranco Lombardi, Maurizio Piccoli), playing in local rock bands.
After completing his studies in Politics from the University of Padova, Francesco Tattara graduated with the highest honoris diploma in classic guitar in 1979, from the School of Music C.Pollini in Padova.
Soon after he moved to Milan where he started his professional career playing jazz and pop music. Here he had the opportunity to undertake further music and guitar enhancement courses with musicians such as Josè Tomas, Cristian Escoudè, Jim Hall, John Scofield, John Abercombie, Philip Catherine and jam sessions width Dizzy Gillespie, Sal Nistico, Chet Baker and soon.

————————————————————————————————————
Ed ora qualche foto tratta da backstage e concerto.
Signorelli (2011, photo: Luca Marangon)

Si sa quando comincia il sound check ma non si sa mai quanto ci si mette a trovare il suono ideale. Meglio prepararsi con un buon vino visto anche il freddo che avanza. Per fortuna i lavori di restauro, eseguiti non solo in ottica di ammodernamento del locale ma anche per migliorarne le prestazioni acustiche, permettono di trovare un sound ottimale velocemente (coadiuvati dal fonico Inglomoreno).

Signorelli (2011, photo: Luca Marangon)

Ermanno Maria Signorelli, non solo chitarrista ma, all’occorrenza usa la sua chitarra classica come strumento ritmico.

Francesco Tattara (2011, photo: Luca Marangon)

Francesco Tattara, debutto per lui al Barone Rosso, durante le prove.

Signorelli e Tattara (2011, photo: Luca Marangon)

Signorelli e Tattara provano qualche pezzo prima del concerto.

Inglomoreno (2011, photo: Luca Marangon)

Inglomoreno apprezza soddisfatto la qualità del suono raggiunta.

Tattara e Signorelli (2011, photo: Luca Marangon)

Prove concluse, preparazione per la pausa e per la cena.

Annachiara (2011, photo: Luca Marangon)

Il concerto inizia, il pubblico finisce di mangiare e può comodamente gustarsi sia concerto che una buona birra.

Signorelli (2011, photo: Luca Marangon)

Il concerto prosegue districandosi tra pezzi jazz e composizioni originali di Ermanno Maria Signorelli, alcune già apprezzate durante altre date (eseguite in trio chitarra – contrabbasso – batteria) ma qui riviste, rivisitate, in alcuni casi profondamente trasformate.

Tattara e Signorelli (2011, photo: Luca Marangon)

Traspare tra i due una profonda amicizia e gioia nel poter suonare assieme. Sentimenti che arrivano al pubblico per una serata intima, gradevole e, per non dimenticarsi, di musica di alto livello.

Il concerto finisce, la soddisfazione sul volto di Ermanno Maria Signorelli.

Signorelli e Tattara (2011, photo: Luca Marangon)

Grazie e alla prossima.

Webstaff BaroneRosso.

Annunci

Una risposta a “La voce del legno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...